aggiornamento Arch Linux 32 bit del 12 aprile 2018

Logo available here: https://www.archlinux.org/art/

Ieri, dopo l’aggiornamento della mia Arch Linux 32 bit, ho scoperto che diversi applicativi non partivano più. Tra questi c’era Falkon (un browser web molto prestante, molto più veloce di Chrome e Firefox e Vivaldi), LibreOffice e Sigil. Solitamente l’aggiornamento non va avanti se dovessero essere rimosse delle librerie che servono agli applicativi già installati. Non è stato questo il caso. Forse nella generazione dei pacchetti per Arch i mainteiner si erano dimenticati di indicare la dipendenza da icu 60.2.

Infatti dopo l’aggiornamento mi trovavo installato icu 61.1-1.0 e non potevo più eseguire i tre applicativi di cui sopra, ma immagino non siano gli unici.

Siccome la versione a 32 bit non è più ufficialmente supportata dal progetto Arch Linux, ma da un ridottissimo gruppo di volontari, non so quando si accorgeranno del problema e quali saranno i tempi per la soluzione. Vorrei anche contribuire, ma non ho tantissimo tempo e non mi è ben chiaro come possa fare.

Torniamo alla soluzione da adottare.

Continua a leggere

Annunci

Come configurare l’accesso remoto a MySQL sotto Linux

Linux tips

Linux tips – Photo by JPPI, 2015, MorgueFile.com

Supponi di aver installato il server MySQL sulla tua Linux box.

Supponi di aver necessità di far accedere da remoto al server MySQL da parte di una applicazione.

Devi configurare un accesso remoto, visto che la configurazione predefinita di MySQL non lo prevede.

Continua a leggere

superare i limiti del Sistema Operativo Linux

JonyTut / flickr

JonyTut / Flickr

Oggi si parla di programmazione C e sistema operativo Linux.

Avete mai avuto un problema con il numero dei file descriptor che un’applicazione può aprire?

Solitamente non accade, ma, ammettiamo che per un istante, tra file aperti, socket, semafori, connessioni, ecc., il vostro applicativo C/C++ usi molte risorse e, in alcuni momenti di carico, su un sistema a 32 bit, vada a superare il limite dei 1024 file aperti. Che succede?

Continua a leggere

OpenVPN con assegnazione IP statici

Siccome è stata davvero dura riuscire a risalire a una configurazione funzionante di un server OpenVPN che assegni IP statici, ho deciso di scrivere un HOWTO.

In rete, soprattutto sui forum, ci sono una miriade di informazioni errate, incomplete e contrastanti.

Avete mai avuto la necessità di configurare un server OpenVPN in modo che assegni in maniera statica gli indirizzi IP? Avete client misti (Linux e Windows)?
La configurazione non è così semplice, almeno, bisogna sapere di cosa si parla. Il problema, per chi ignora il tipo di problema, non è solo la differenza di configurazione lato server per i client Windows e Linux, come vedremo.

Continua a leggere